Moto GP di Misano

Márquez viene incoronato sull’asfalto italiano

Il 13, 14 e 15 Settembre il Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini si è svolto sul Circuito di Misano, Marco Simoncelli, in Italia.

Nelle prime sessioni di allenamento, Marc Márquez ha dimostrato la sua fiducia nella RC213V occupando le prime due posizioni durante tutte le sessioni. Jorge Lorenzo è stato in grado di valutare le sue condizioni fisiche e ha migliorato il suo tempo sul giro a più di un secondo dal FP1 al FP2, ottenendo risultati molto positivi il primo giorno in pista.

Le alte temperature in pista hanno condizionato il corso della sessione di qualificazione di sabato, dove le squadre sono state costrette a preparare una buona strategia di pneumatici.

Marquez è rimasto calmo durante l’ FP3 e il passaggio diretto al Q2 dopo aver subito una caduta senza conseguenze nell'ultimo FP4. Era uno dei pochi piloti che ha optato per una strategia di due stop, ma non poteva ottenere il massimo dalle sue gomme negli ultimi giri. Anche così, ha ottenuto un giro migliore di 1’32.742 che lo ha messo al quinto posto sulla griglia di Domenica. Jorge ha ottenuto il 18º posto nella griglia durante il secondo giorno.

Domenica scorsa, l'attuale campione del mondo ha avuto un rapido inizio di carriera piazzandosi quarto nella prima curva e procedendo al terzo posto un paio di angoli più tardi. Dopo essersi trasferito a Viñales, Márquez si è piazzato secondo al volante di Fabio Quartararo, che ha inseguito fino ad attaccarlo nelle ultime curve, ottenendo la vittoria. Questo primo posto lo porta davanti al rivale Andrea Dovizioso e 6 al campionato.

Con questa vittoria numero 77 Marquez supera Mike Hailwood ed è tra i quattro piloti di maggior successo nella storia della Moto GP.

Jorge Lorenzo ha avuto una carriera costante ed è riuscito a finire in 14º posizione, ottenendo nuovamente punti in campionato. Il cinque volte campione non poteva raggiungere il suo obiettivo di finire entro 30 secondi dopo il vincitore, ma soffrire meno disagio dopo la gara era un buon segno.

 

Honda aumenta il suo vantaggio a 60 punti nel Campionato Produttori, mentre il Repsol Honda Team si avvicina al Ducati Team a soli 25 punti.

Tra pochi giorni, il prossimo Gran Premio di Aragona si svolgerà il 22 Settembre.