Alex ha concluso a pochi decimi dai punti

Alex Marquez ha concluso diciassettesimo nel suo primo Gran Premio di San Marino nella classe regina. Stefan Bradl è finito subito dietro all’esordiente.

Dopo due settimane di riposo, il team Repsol Honda è tornato in sella alle moto sul circuito di Misano. Era la prima volta, nella classe regina, per AlexMarquez e Stefan Bradl, che ancora una volta hanno sostituito Marc, che continua a recuperare a casa. Il pilota di Cervera ha concluso la sua prima domenica in territorio italiano in diciassettesima posizione, seguito dal compagno. Nonostante sia uscito dalla zona punti, per soli 321 millesimi, il debuttante della MotoGP ha mostrato un'evoluzione positiva e si sente più a suo agio sulla moto.

 

Marquez ha impostato un ritmo costante durante i primi allenamenti, necessario per ritrovare le sensazioni sulla RC213V. Il suo compagno, Bradl, ha mostrato un notevole miglioramento dalla mattina al pomeriggio ed entrambi hanno terminato i round entro 1 minuto e 33 secondi. L'adattamento è proseguito durante le qualifiche al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il catalano ha fatto segnare un miglior tempo di 1 minuto, 33 secondi e 333 millesimi per posizionarsi in settima fila della griglia. Il tedesco ha abbassato quel punteggio a 1 minuto, 32 secondi e 915 millesimi, il suo giro più veloce del weekend.

 

I radar hanno minacciato di pioggia la gara di domenica, ma niente. Una domenica di sole si è svegliata a Misano ed entrambi i piloti Repsol Honda erano pronti a rimontare. Alex Marquez ha superato quattro dei suoi rivali grazie a un miglioramento costante, giro dopo giro. È stato un weekend impegnativo per l'uomo di Cervera ma ha dimostrato tutto il suo carattere e la sua maturità. Dalla partenza dalla ventesima posizione al varcare la bandiera a scacchi a poco più di tre decimi dalla top 15. Marquez ha concluso la gara felice: “Il nostro ritmo oggi era buono, soprattutto verso la fine della gara, dove ho potuto girare a una velocità molto buona, simile a quella dei primi ”ha dichiarato alla fine. Inoltre, è ancora uno dei pochi piloti in griglia a non aver segnato uno zero finora in questa stagione. Bradl ha seguito il suo esempio e ha concluso subito dietro di lui, al 18° posto.

 

Punti per il Forward Racing Team

Stefano Manzi e Simone Corsi correvano a casa della MV Agusta, il telaio del Foward Racing Team. Quella motivazione è stata la scintilla necessaria per Corsi per tagliare il traguardo in quattordicesima posizione, ottenendo due punti per la classifica finale. Il weekend è andato meglio per Manzi, caduto a soli due decimi dal finire in testa alla griglia durante la sua lotta per la pole position. Il corridore di Sant'Arcangelo di Romagna si è dovuto accontentare di partire dalla 7° fila, ma non è riuscito a ripetere la rimonta delle gare precedenti. Corsi è partito dall'ottava fila, ma la sua lotta nei primi giri lo ha portato in zona punti. Un buon risultato per il Foward Racing Team, che continua ad adattarsi al motore Triumph.