Moto GP in Giappone

Marc Márquez conquista la vittoria e Honda vince il Campionato Costruttori

Il 18-19-20, al mitico circuito giapponese Twin Ring Motegi, si è svolto il sedicesimo GP della stagione.

Venerdì, le prime sessioni di prove libere si sono svolte in condizioni di fresco. Marc Márquez è stato costante per tutta la giornata ed è riuscito ad essere il terzo pilota più veloce. Jorge Lorenzo continua ad andare avanti e ha avuto un primo giorno positivo sul circuito giapponese che termina il 17 º giorno.

La pioggia ha fatto un'apparizione durante le prime ore del sabato e parte della mattina. I piloti HRC sono andati in pista per valutare le condizioni e hanno continuato a migliorare i loro tempi.
Durante il secondo allenamento della giornata, la pista ha cominciato ad asciugarsi e Marc Márquez ha dimostrato la sua abilità in condizioni miste lasciando un margine di 1.342 secondi davanti ai suoi rivali. La sua fiducia è continuata durante il Q2 dove è stato il più veloce e ha ottenuto la pole numero 90 della sua carriera nel Gran Premio.

Jorge Lorenzo non poteva migliorare il suo tempo a causa di condizioni miste ed è stato classificato 19th in Q1.
Dopo aver iniziato la gara, Marc Marquez è rapidamente in vantaggio. Il suo più vicino inseguitore, Fabio Quartararo, ha cercato di rispondere al ritmo dell'otto volte campione che ha fatto tre giri per aprire un varco di più di un secondo. Durante la gara, Márquez è riuscito ad aumentare il suo vantaggio a due secondi, ma negli ultimi giri ha abbassato il passo e ha tagliato il traguardo a 0.870 secondi, davanti a Quartararo.

La vittoria di Marc Márquez ha portato la Honda a vincere il Moto GP Builders Championship per la 25esima volta. Inoltre, con questa 54a vittoria, Marc Márquez si lega al leggendario Mick Doohan come pilota di maggior successo della Honda in Moto GP.

Dall'altra parte del palco, Jorge Lorenzo ha tagliato il traguardo in 17 posizioni. Anche se Lorenzo non è soddisfatto del risultato, ha riconosciuto di avere sentimenti molto buoni. Dal suo ritorno dopo l'infortunio, è stato il più piccolo margine che ha raggiunto tra lui e il vincitore della gara.

Il Moto GP World Championship si sta ora dirigendo verso il Gran Premio d'Australia a Phillip Island che si terrà dal 25 al 27 ottobre.