Nuovo podio per Rea a Jerez

Jonathan Rea conquista il secondo posto a Jerez per il suo 24° podio della stagione, mentre Lowes riesce a finire nono dopo aver guidato con una frattura alla mano destra.

Quando i piloti sono arrivati ​​sul circuito di Jerez-Ángel Nieto, il caldo è caduto sull'asfalto, anche se il cielo era nuvoloso nel primo giorno di azione del weekend. Jonathan Rea ha iniziato la giornata spingendo per ottenere un tempo sul giro più veloce di 1'39.670, finendo 0.399 secondi davanti al secondo classificato Michael Ruben Rinaldi venerdì.

 

Inoltre, il nordirlandese ha fatto registrare il suo miglior tempo personale durante le FP2, così come la maggior parte degli altri piloti, poiché le temperature massime in pista hanno superato di poco i 30°C.

 

Alex Lowes, da parte sua, ha iniziato il fine settimana senza essere molto chiaro su come il suo infortunio alla mano lo avrebbe influenzato questo fine settimana a Jerez. Tuttavia, nonostante il dolore per la mano rotta di lui, Lowes si è impegnato molto nelle FP1 e FP2 per finire al settimo posto. Il suo miglior tempo di 1'40.352 è stato di soli 0.381 secondi dal suo compagno di squadra.

 

Dopo la sospensione della giornata di sabato a causa del grave incidente e della morte di Dean Berta Viñales, al cui cordoglio ci uniamo inviando tutto il nostro incoraggiamento e sostegno alla sua famiglia, amici e squadra, domenica è iniziata sotto un sole splendente mentre durante il Campionato tutto il gruppo WorldSBK ha mantenuto un minuto di silenzio in memoria di Vinales.

 

Riprendendo le gare domenica con un nuovo programma, è stata presa la decisione di sostituire i dieci giri della Tissot Superpole su strada con una prima gara di venti giri. L'azione di domenica si sarebbe conclusa con gara due, anch'essa di venti giri, con partenza questa volta alle 14:00.

 

Nelle qualifiche del sabato, Alex era stato a pochi millisecondi dal conquistare la sua prima pole position come pilota Kawasaki, ma alla fine è arrivato secondo, un posto davanti a Jonathan in prima fila.

 

In gara uno, Rea e il leader del campionato Toprak Razgatlioglu hanno combattuto una lunga battaglia per il primo posto. Il pilota della Kawasaki è rimasto al comando per ben tredici giri, fino a quando Razgatlioglu ha superato Jonathan, battendolo infine di 1.225 secondi.

 

Lowes non è riuscito a contenere gli attacchi degli altri piloti in frenata, ma ha saputo sfruttare al meglio la sua situazione per finire nono nella prima gara. Dopo aver riflettuto molto, ha deciso di saltare gara due per concentrarsi sul suo recupero poco prima della prossima gara.

 

Rea è sceso in pista per il secondo, e ha lottato di nuovo davanti, anche se senza il grip posteriore di cui aveva bisogno. È stato costretto a cedere posizioni ed è rimasto in sesta posizione per diversi giri prima di finire di salire di una posizione per finire quinto.

 

Dopo questo fine settimana a Jerez, Jonathan Rea resta secondo nella classifica generale del campionato con 429 punti, mentre Razgatlioglu continua a comandare con 449 punti. Alex è sesto, con 199 punti segnati finora.

 

La prossima settimana i corridori si recheranno all'Autódromo Internacional do Algarve a Portimão, in Portogallo, per correre l'undicesimo round della stagione dall'1 al 3 ottobre.

 

Per Ana Carrasco, questo è stato un weekend difficile, dopo che Dean Berta Viñales ha perso tragicamente la sua vita nella prima gara del WorldSSP300. Tutte le gare della giornata sono state annullate, e quando Carrasco è sceso di nuovo in pista domenica per correre ha riscontrato un problema al motore della sua Ninja 400, che ha limitato la sua erogazione di potenza e non gli ha permesso di guadagnare più posizioni fino a fine carriera. Ora, la squadra del pilota di Murcia cercherà di risolvere il problema tecnico della sua Kawasaki per la prossima settimana, quando si disputerà a Portimão l'ultima gara della stagione nella categoria World SSP300.