Marquez senza punti a Valencia

Domenica il debuttante del team Repsol Honda ha subìto una caduta mentre faticava a proseguire la sua rimonta. Stefan Bradl è arrivato dodicesimo a Valencia.

Il Circuito Ricardo Tormo ha ospitato, questo fine settimana, il Gran Premio d'Europa. Nonostante l'enorme progressione di Álex Márquez, domenica il piccolo di Cervera ha subìito una caduta che gli ha impedito di aggiungere punti alla classifica generale. Il suo compagno di squadra, Stefan Bradl, ha tagliato il traguardo dodicesimo in una giornata segnata dalle gomme e dal mutare della situazione in pista.

 

La pioggia è stata la protagonista degli allenamenti e delle qualifiche durante il Gran Premio d'Europa, svoltosi a Cheste (Valencia). Entrambi i piloti del team Repsol Honda non sono riusciti ad avanzare in Q2, quindi sono partiti dalle ultime file della griglia. Álex Márquez, che è nel bel mezzo di un duello per essere il miglior principiante della stagione, ha dovuto partire dalla quattordicesima posizione. Bradl, da parte sua, continuerà a sostituire il fratello maggiore di Cervera, Marc, fino a quando non si riprenderà definitivamente. Anche il tedesco, a disagio con la pioggia, si è portato al tredicesimo posto, subito dietro al giovane Marquez.

 

La situazione è cambiata completamente domenica, cogliendo impreparati e impossibilitati ad allenare a secco nessuna squadra. Sia nelle categorie inferiori che superiori, questo dettaglio ha portato a decine di cadute e molte sorprese nel risultato. La Michelin ha cercato di ottenere le raccomandazioni giuste e quasi tutti i piloti hanno montato le stesse gomme e sembra che questo non sia stato un problema per Álex Márquez. Il debuttante Repsol Honda ha trovato da subito un buon ritmo, firmando una delle rimonte che abbiamo visto da lui in questa stagione. A metà giornata era nel pieno della lotta per la settima posizione e, come dice lui stesso: “Stavamo facendo una bella gara; Sono uscito bene e ho trovato un buon ritmo nella top ten. Ero a mio agio e potevo progredire. Purtroppo quando Dovizioso mi ha superato ero già sulla linea della curva 1 e, nonostante stavo frenando nello stesso punto, ero un po' più veloce, quindi sono caduto ”.

 

Un'altra caduta per il pilota Repsol Honda, che chiude la prima giornata a Valencia con una lezione e più motivazione per il prossimo weekend. Il suo compagno di squadra, Stefan Bradl, ha mantenuto un ritmo preciso e confortevole per finire in dodicesima posizione. Il tedesco si è mantenuto per la classifica generale, ottenendo punti cruciali per lui, ma anche per la squadra.

 

Con due Gran Premi da disputare, il GP di Valencia e il GP del Portogallo, Álex Márquez è quattordicesimo e Stefan Bradl occupa la sedicesima posizione. Il piccolo di Cervera può vincere il premio come miglior principiante dell'anno, cosa che dimostrerebbe la sua eccellente progressione e il lavoro ben fatto dal giovane pilota catalano.

 

Torna il Forward Racing Team

Il Circuito Ricardo Tormo è stato come un ottovolante per il Team MV Agusta Forward Racing. Sia Stefano Manzi che Simone Corsi non si sono sentiti a proprio agio durante le qualifiche e gli allenamenti. Entrambi i piloti sono partiti domenica da file molto lontane dalla zona punti. Manzi è riuscito ad adattarsi alla nuova situazione di pista asciutta e ha impostato un ritmo adeguato per finire quindicesimo. Il suo compagno romano, invece, è caduto al sesto giro dopo un'ottima partenza. La squadra sa che questi non sono buoni risultati, ma ha imparato molto in vista del prossimo GP della Regione di Valencia, il fine settimana del 13-15 Novembre.