Rea chiude dietro a Bautista a Misano

Jonathan Rea ottiene una seconda posizione nella gara di apertura del weekend, ma ha mancato il podio nella seconda a Misano.

Quando i piloti del Campionato Mondiale Superbike sono arrivati ​​sul circuito italiano di Misano Marco Simoncelli, hanno incontrato temperature che sono aumentate con il progredire della giornata. Quasi tutti sono riusciti a migliorare i propri tempi già nel secondo turno di prove libere, quando il sole ha inondato l'asfalto, dopo le forti piogge cadute il giorno prima.

 

Proprio Jonathan Rea ha approfittato delle FP2 per registrare il miglior tempo a soli 0,126 secondi dal pilota più veloce del venerdì, Álvaro Bautista. Alex Lowes, dal canto suo, ha chiuso in settima posizione, a 0,698 secondi dal leader. Il britannico ha lavorato con il suo team sulla configurazione di gara, prendendo come riferimento quella che ha funzionato per lui nel round precedente, a Estoril.

 

Sabato è spuntato un'alba calda e soleggiata a Misano. Queste condizioni meteorologiche hanno giocato un ruolo importante nelle qualifiche, con Rea che è arrivato terzo e il suo compagno di squadra Lowes un più che meritato quarto. Álvaro Bautista ha vinto la Superpole, e Toprak Razgatlioglu, con la medaglia d'argento.

 

Nella gara inaugurale di Misano, Rea ha guidato con determinazione fin dall'inizio. Il nordirlandese è riuscito a superare sia Razgatlioglu che Bautista al terzo giro, mantenendo il comando per ben dieci giri. Il ritmo frenetico degli ultimi giri dell'eventuale vincitore Álvaro Bautista ha costretto Rea ad accontentarsi di un'ottima seconda posizione.

 

Lowes è rimasto leggermente indietro dopo un buon inizio di gara. La concentrazione e la determinazione che ha mostrato lo hanno aiutato a riconquistare con forza la posizione in pista ed è arrivato quinto, il che si traduce nel suo miglior piazzamento in una gara inaugurale di questa stagione.

 

La domenica non è stata la giornata migliore per Rea, risultando la seconda volta in tutta la stagione che non è salito sul podio. Il nordirlandese ha concluso la gara al quarto posto, dietro al vincitore Álvaro Bautista, Toprak Razgatlioglu e all'italiano Michael Ruben Rinaldi. Nella Superpole Race ha ottenuto il terzo posto, pur lottando fino alla fine con un fantastico Xavi Vierge.

 

Più avanti in gara, Rea non ha avuto le migliori partenze, ma ha recuperato con il passare dei giri. Questa volta un nuovo ospite si è unito alla festa, quando Rinaldi ha superato Jonathan. Mentre Bautista attendeva il momento giusto per sorpassare il turco Razgatlioglu, Rea iniziava a staccarsi sempre più dal gruppo di testa, allontanandosi da Rinaldi.

 

L'emozione è stata anche in quinta posizione, con Iker Lecuona che ha cercato di trattenere Bassani, Lowes e Locatelli. Infine, c'è stata una penalità sul giro lungo per Lowes per essere uscito di pista troppe volte, che lo ha ritardato all'ottava posizione. Rea ha ottenuto la quarta posizione, il che non è affatto male, ma questo lo farà sicuramente raggiungere il prossimo round nel Regno Unito con più voglia che mai.