Alex continua a segnare punti in Austria

Il GP d'Austria 2020 sarà ricordato per fortuna e caos. Alex Marquez ha segnato punti nella gara della MotoGP infortunata e Stefan Bradl è stato diciassettesimo

L'incidente raccapricciante di Bastianini, con conseguenze tremende per Syahrin, ha segnato la gara della Moto2 sul circuito del Red Bull Ring.

 

Il Gran Premio d'Austria prometteva di congelarci tutti, anche in MotoGP. La bandiera rossa si è dovuta alzare dopo uno scontro senza senso tra Zarco e Morbidelli sul rettilineo, impatto che si è concluso con entrambe le moto che hanno attraversato la pista e superato a pochi millimetri da Rossi e Viñales. Entrambi i piloti ricorderanno, per sempre, la fortuna che li ha accompagnati al Red Bull Ring. Così come Alex Marquez, che ha debuttato come recluta nella grande categoria con il team Repsol Honda. Quello di Cervera ha chiuso il weekend a punti (14°) dopo essere partito diciottesimo in griglia. Subito dietro c'era Stefan Bradl, che continua a sostituire Marc Marquez durante il recupero.

 

Gli allenamenti sono stati difficili per il team Repsol Honda. La pioggia ha fatto la sua comparsa durante le FP1 e le FP2, lasciando pochissimi minuti di pista asciutta per preparare la moto. Per fortuna sabato presto sono caduti solo pochi acquazzoni, lasciando la pista asciutta per le qualifiche. L'adattamento del pilota catalano al Red Bull Ring è stato notato e ha fatto registrare il suo miglior tempo in Q1. Sfortunatamente, Marquez non è riuscito a passare alla Q2 e si è guadagnato il diciottesimo posto da titolare.

 

La calma lo ha accompagnato durante la sessione di domenica. Il grande impatto di Syahrin con la moto di Bastianini in Moto2 doveva essere nella mente di tutti. La progressione ha accompagnato tutte le partecipazioni di Alex Marquez al suo primo anno in MotoGP, l'Austria non sarebbe stata un'eccezione. Il suo miglioramento gli ha permesso di entrare in zona punti, per la quarta volta consecutiva, dopo aver chiuso in quattordicesima posizione prima dell'interruzione della gara bandiera rossa. Il suo compagno di squadra, Stefan Bradl, ha concluso al diciassettesimo posto e ha mancato i punti per un secondo.

 

Entrambi i piloti hanno gli occhi puntati sul prossimo round: il Gran Premio della Stiria. Il circuito del Red Bull Ring sarà nuovamente testimone dei migliori duelli il 23 agosto. Per ora, anche lì mancherà Marc Marquez.

 

Brutta partenza per il Foward Racing Team

Il primo round al Red Bull Ring in Austria non è stato soddisfacente per il Moto2 Foward Racing Team. L'incidente di Bastianini, a pochi giri dall'inizio della gara, ha costretto ad alzare la bandiera rossa e la gara si è interrotta. Pochi minuti dopo, la gara è ripresa con Manzi e Corsi in settima e decima fila della griglia. I piloti sono dovuti rientrare in soli 13 giri e, nonostante i buoni risultati di Stefano Manzi nel Warm up mattutino, non è riuscito a finire in zona punti per pochi decimi.

 

La progressione di Corsi era evidente. Partendo dalla decima fila della griglia, è riuscito a concludere la gara movimentata in 20° posizione. Il prossimo round sarà il momento migliore per segnare nuovamente punti al GP della Stiria, dal 21 al 23 agosto.