Marc Márquez e Pol Espargarò non hanno terminato la gara in casa

Pol è caduto a terra e Marc ha subito la terza caduta consecutiva della stagione, mentre Oliveira ha conquistato la vittoria sul circuito di Montmeló.

I piloti del Repsol Honda Team hanno iniziato il weekend a Montmeló con entusiasmo, eccitati dal fatto che questo Gran Premio, il Monster Energy of Catalunya, si corresse in casa. Entrambi hanno raggiunto subito la pista, e soprattutto la nuova curva 10 del circuito catalano. Per la prima volta dalla gara del 2019, un numero limitato di fan della MotoGP ha potuto tornare sul circuito Barcellona-Catalunya per tifare i propri piloti preferiti.

 

Pol Espargarò ha avuto un'ottima partenza a Montmeló, rimanendo tra i primi tre per tutte le prove libere 1. Alla fine, è passato dal secondo al terzo, finendo la sessione a 0,349 secondi dal primo posto. Le prove 2 sono iniziate in modo simile per il pilota Granollers, che ha fatto segnare un tempo nei primi cinque quasi subito. Infine, un 1'39.983 lo ha portato a chiudere decimo e 0.748 secondi dopo Zarco.

 

Marc Márquez, dal canto suo, ha concluso venerdì con un best lap di 1'40.120. E, nonostante il 15° posto in classifica, il pilota catalano era a solo un secondo dal miglior tempo e 0,137 secondi dal compagno di squadra.

 

Con le prove 3, sabato i piloti sono tornati alla carica, protagonisti di un'altra sessione serrata, in cui pochi centesimi di secondo hanno diviso i piloti nei tempi combinati. Sfortunatamente per il duo Repsol Honda, questi centesimi di secondo li hanno costretti a dirigersi verso la Q1.

 

L'1'39.170 messo a segno da Pol in Q1 ha permesso al giovane Espargarò di accedere alla Q2 e, quindi, alle prime quattro file. Il #44 ha mostrato un buon passo correndo tra i primi cinque nel suo ultimo giro quando uno scontro frontale alla curva 10 lo ha visto terminare anticipatamente la sessione, partendo domenica 12°.

 

Marquez ha faticato per un posto in Q2, ma gli 0,011 secondi che separavano Marc dal compagno di squadra hanno impedito al pilota di Cervera di avanzare in Q2 e si è schierato 13° per la gara del giorno successivo. Questa è diventata la terza volta che Marc non è riuscito ad avanzare in Q2 nella classe regina.

 

Domenica, le nuvole hanno coperto il cielo di Barcellona, ​​anche se la pioggia era ancora lontana. E, dopo un warm up produttivo, in cui Pol è arrivato sesto e Marc ottavo, l'asfalto era pronto per il GP di Catalogna.

 

Marquez ha iniziato la gara forte e aggressivo sin dall'inizio, lottando ad ogni curva per non far scappare i primi. Dopo pochi giri, il #93 era ancora sesto, ma un errore alla rinnovata curva 10 gli è costato la gara, non potendo raggiungere i suoi compagni di squadra.

 

Anche per Pol il weekend non è stato facile. Infatti, ha lasciato la gara andando a sbattere contro la curva 5 all'inizio della gara, dopo una partenza movimentata. È stato senza dubbio un weekend deludente per i piloti Repsol Honda, che continueranno a provarci tra due settimane, quando arriveranno al Sachsenring per correre il Gran Premio di Germania.