L'inizio più inaspettato

Dopo mesi in attesa del ritorno delle motociclette, Marc Márquez ha subito una forte caduta che lo costringerà a sottoporsi a un intervento di emergenza.

Sono trascorsi 245 giorni dalla fine del campionato mondiale MotoGP 2019 e Marc Márquez si è proclamato campione. Il coronavirus attraversò i confini e con esso iniziarono i rinvii, che in seguito sarebbero diventati cancellazioni. Infine, la Coppa del Mondo 2020 è iniziata lo scorso fine settimana e lo ha fatto nel peggiore dei casi per il Team Repsol Honda e per Marc Márquez.

 

Il pilota catalano ha subito una tremenda caduta che lo ha costretto a uscire dal circuito su una barella. Successivamente, è stata segnalata la frattura dell'omero, che sarà operata presso la Dexeus Clinic a Barcellona questo lunedì 20 luglio. Suo fratello, Álex Márquez, ha concluso dodicesimo nella sua prima gara ai comandi della Honda.

 

Non appena il semaforo diventa verde, Marc Márquez passa in modalità caccia. In pochi metri aveva superato il detentore della pole position, Quartararo, per iniziare una lotta per la prima posizione con Viñales.

 

Entrambi i piloti catalani hanno giocato con il limite delle loro motociclette fino a quando, nel secondo giro, Márquez è andato lungo in curva. Fortunatamente, la qualità e la competenza del pilota gli hanno permesso di tornare in pista nell'ultima posizione. In quello stesso momento è iniziato uno dei ritorni più spettacolari degli ultimi tempi.

 

A cinque giri dalla fine era riuscito a superare Morbidelli e Dovizioso ma se Marc è caratterizzato da qualcosa, è la sua non conformità. Il pilota del Racing Team Honda ha continuato a spremere la moto con l'intenzione di cacciare Viñales, Quartararo ha una missione impossibile con un vantaggio di 5 secondi. In quel nuovo combattimento è arrivata la caduta, nella stessa curva in cui è caduto all'inizio. Un tremendo colpo al suolo che ha sollevato tutti gli allarmi.

 

Márquez lasciò il circuito su una barella e, dopo aver attraversato l'ospedale di Jerez, i medici confermarono la frattura nel terzo medio dell'omero. L'infortunio è stato programmato per un intervento chirurgico lunedì 20 luglio, presso la clinica Dexeus di Barcellona, ​​dal Dr. Xavier Mir. Il tempo di recupero dipenderà dallo stato della frattura e il team sarà incaricato di rivelarlo dopo l'intervento chirurgico.

 

Alex Márquez, che ha debuttato nella sua prima gara nella classe regina, ha chiuso al dodicesimo posto nella zona punti.

 

Forward Racing Team

I ragazzi del Forward Racing Team sono tornati in pista ai comandi della MV Agusta. Stefano Manzi ha resistito alla Kalex in terza posizione. Simone Corsi è arrivato quindicesimo.