Racing

squadre

TEAM KAWASAKI RACING WSBK

L’attuale campione del mondo del team riconquista il titolo WSBK con i nostri parabrezza.

PILOTI

JONATHAN REA

Jonathan Rea si è unito a un piccolo ma notevole gruppo di campioni del mondo SBK nel 2016 come ha vinto i titoli back-to-back. Solo altri tre piloti hanno gestito questa impresa.

Nel 2015 ’JR’ era stato quasi il campione più dominante nella storia della categoria.Nel 2016, su un nuovo modello, ha resistito a maggiori sfide del titolo, ma ne è ancora uscito vincitore. Come vincitore per la prima volta sulla Ninja ZX-10R e poi un campione di nuovo l'anno scorso, Rea potrebbe fare la storia a tutto tondo se vince il titolo dei piloti nel 2017. Nessun pilota ha mai vinto tre volte di fila…

I talenti dell'ex campione di motocross Rea sono stati evidenti fin da piccolo e ha fatto il salto a gare su strada nel 2003. Guidando in Supersport britannico ha guadagnato il suo giro in campionato BSB, diventando il pilota più giovane a segnare una pole position in questo prestigioso campionato nazionale, nel 2005.

È arrivato secondo nel titolo BSB 2007, ma da allora il suo sguardo si è abbassato sul paddock WSB - e la classe del Campionato del Mondo FIM supersport in particolare.

Secondo classificato nella classe WSS nel 2008, ha fatto il salto al WSB racing anche prima della fine della stagione. Non appena le sue possibilità di vincere il titolo di supersport sono andate ha assunto una Superbike con la sua squadra nel turno finale in Portogallo, segnando punti e impressionando tutti con il suo ritmo.

Secondo classificato nella classe WSS nel 2008, ha fatto il salto al WSB racing anche prima della fine della stagione. Non appena le sue possibilità di vincere il titolo di supersport sono andati ha assunto una Superbike con la sua squadra nel turno finale in Portogallo, segnando punti e impressionando tutti con il suo ritmo.

Il suo esordio nella stagione mondiale di SBK lo ha visto finire nella top 5, con due vittorie mescolate al suo totale di otto podi. Un ottimo risultato per un pilota della prima stagione e una nuova stella è nata all'interno del paddock SBK. Dal 2009 fino alla fine del 2014 Rea si è rivelato il miglior pilota Honda nel campionato SBK.

Nel 2010 è andato meglio in termini di risultati di campionato e ha postato quattro vittorie, un unico totale di stagione che non avrebbe più partita fino al 2014. Era in corsa per una top tre finale fino a quando è stato ferito a due giri dalla fine. Nel 2011 si è piazzato nono dopo un infortunio pre-campionato che ha colpito il suo inizio e poi una caduta di metà stagione gli ha fatto perdere troppa parte della stagione, finendo al nono posto. Nonostante i suoi problemi di infortunio ha comunque vinto due gare.

Quattro vittorie di gara nel 2012 ha visto Jonathan quinto nella corsa al titolo, ma la sfortuna con l’ infortunio è stato quello di tornare nel 2013. Un incidente al round tedesco, a causa di una fuoriuscita di petrolio, si ruppe il femore e finì la sua stagione. È finito nono e ha mantenuto il suo record di vincere almeno una gara ogni stagione da quando è entrato in SBK a tempo pieno.

Questo record è stato aggiunto nel 2014, quando ha raggiunto il terzo posto nella classifica generale del campionato, il suo miglior finale mai raggiunto a quel punto, con quattro vittorie di gara per fare una carriera totale di 15 prima dell'inizio della stagione 2015.

Il suo stupefacente 2015 ha incluso 14 vittorie nel suo raggio di 23 podi, e una vittoria di campionato che è stata assicurata molto prima della fine dell'anno di gara.
L'anno scorso Rea è stato un campione chiaro quando si è unito al back-to-back club in quello che era solo il suo secondo anno di Kawasaki. Ora va per la storia e tre di fila.

 

TOM SYKES

Vincere il campionato 2013 per KRT è stato il completamento di una parte del viaggio di Tom Sykes’ come un vero pilota di classe superiore. Il grintoso Yorkshireman si è anche avvicinato a vincere i titoli del 2012 e del 2014, finendo anche secondo nel 2016.

Sykes si è goduto il suo primo Superbike World Championship wildcard racing nel 2008, quando ha preso un secondo posto contro i piloti più affermati sul suo terreno di casa. Non è sempre stato una stella a quattro tempi, avendo preferito la sensazione di due tempi della moto da corsa nella sua prima carriera.

Gareggiando con la moto da strada Kawasaki di suo nonno per un breve periodo di tempo nel Regno Unito, solo per capire come una macchina a quattro tempi funzionava intorno a un circuito, Sykes si trasferì presto nel British supersport Championship a tempo pieno. Ha avuto un successo quasi istantaneo ed è arrivato secondo nella stagione 2006.

Paul Bird Motorsport ha raccolto Tom per una stagione di competizioni BSB nel 2007 e cinque podi hanno contribuito a una bella classifica dei primi sei, probabilmente nel più duro campionato nazionale che ci sia.

Un anno dopo, dopo aver postato vittorie di gara nella serie UK per un altro team e aver preso il podio nel round britannico del Campionato Mondiale Superbike, Tom era in una forte posizione per essere firmato per WSB a tempo pieno nel 2009.

Un primo anno difficile, rovinato da infortunio verso la fine, non era nella sceneggiatura pre-stagione di Tom, ma ha fatto colpo in questa occasione ed è finito davanti a molti più grandi nomi WSB.

Nel 2010 – e ora firmato per Kawasaki - ci è voluto un po' di tempo per Tom e la sua squadra per ottenere il meglio da quella generazione di Kawasaki Ninja ZX-10R. Dopo un ritorno vittorioso alle gare BSB per un incontro unico a Brands Hatch, le gare finali degli SBK hanno portato forti punteggi a due cifre, e hanno quasi visto Tom tornare sul podio.

Per il 2011 Sykes è stato mantenuto per aiutare a sviluppare e correre la nuovissima Ninja ZX-10R, compiti che ha portato ricompense come la moto sbocciata come una vera forza in una varietà di circuiti diversi. Quasi dall'inizio dell'anno Sykes ha postato performance che gli hanno finalmente fatto vincere la sua prima vittoria di gara a questo livello globale.

La stagione 2012 è stata un altro punto di svolta positivo per Sykes come ha segnato quattro vittorie di gara e un gigantesco conteggio dei premi superpole per essere più veloce di qualificazione.

La sua vittoria in campionato nel 2013 è stato il culmine della sua carriera – finora. Mancando solo il titolo nel 2014 di sei punti, era solo 17 punti dal secondo posto complessivo nel 2015. Dopo una forte stagione carica di vittorie di gara e podi nel 2016 si è guadagnato il secondo posto.

Dopo un inverno di test che ha visto Sykes lavorare per adattare il suo stile di guida per l'ultima serie di regole tecniche, cavalcando il nuovo Ninja ZX-10RR significa che la sua sfida di diventare di nuovo il numero uno con Kawasaki dovrebbe essere più energica che mai.

notizia

Rea wins his sixth consecutive title

Jonathan Rea has been crowned WorldSBK World Champion after an unusual season. The Kawasaki Racing Team rider only needed to finish fourth in Saturday's race to claim the title at Estoril and hand over the constructors' championship to Kawasaki on Sunday. His teammate, Alex Lowes, finished sixth in the first long race, but suffered two crashes on Sunday. However, his commitment to the team has allowed him to score points for the team throughout the season.

 

WorldSBK 2020 will be remember for the pandemic, which the tests were force to be suspended at the beginning of the course and resumed at the beginning of spring. This global health crisis forced the organizers to reduce the calendar to eight events, ending in Estoril (Portugal). For Jonathan Rea and Kawasaki, there is something more, much more. The English driver was not to frighten by the situation and, after a season full of victories, he took home his sixth consecutive crown. Rea claimed the math title on Saturday, finishing fourth in the first 21-lap race. A very good result considering that he started from 15th position on the grid. His teammate, Alex Lowes, crossed the finish line in sixth place.

 

During the lap of honor, once the race was over, Rea wore a golden helmet with six rings and the team dressed up for the occasion. However, this result was not enough; the world champion had a first position to sign. Which was to be his 100th win since he started in WorldSBK.

 

He tried with all his might on Sunday, but was unable to reach the head during the Tissot-Superpole, finishing fifth in this ten-lap event. Nor was it the day for Lowes, who fell on the first lap and returned to the ground trying to regain lost positions. During the race, Rea crashed while trying to snatch second position from Toprak Razgatlioglu and finished fourteenth.

 

A somewhat bitter end of the world championship for the pilot but that served to get two points for the constructors' championship, who opted for Kawasaki for the sixth consecutive year. Once again the Ninja ZX-10RR has proven its worth and teamwork has brought the KRT to the top of the podium. A team that Puig is part of as a proud sponsor and collaborator, drawing knowledge and experience for the products that will later be on road motorcycles.

 

Congratulations team!

A wet weekend for KRT

The Magny Cours circuit in France welcomed the WorldSBK with a bad weather. The first day of the weekend was a challenge for the Kawasaki Racing Team riders: Jonathan Rea and Alex Lowes. The renovation of the track ended up being key for the survival of the teams in the wet, also for the KRT. Jonathan started getting a second place and Alex crossed the finish line in fifth place after the first two qualifying sessions. Sunday's tests were similar, with Rea's victory and podium plus Lowes's good results.

 

The Pirelli took the center of attention on Saturday, as well as the resurfaced areas of the Magny Cours circuit. The KRT riders noticed the differences and praised their behavior, starting with the strength and momentum that characterize them. Rea was the fastest rider in FP1 and second in FP2 in the afternoon, when the track started to dry out. Lowes also improved throughout the day on the Kawasaki Ninja ZX-10RR, clinching a fifth place in the combined standings.

 

Rea set the pace for the first 21-lap race of the weekend, leading from the first turns. Taking advantage of his good start, he started to gain distance compared to the rest of the riders, achieving a margin of 3.34 seconds over the second classified when crossing the finish line. This was Jonathan's 98th victory, helping him extend the championship gap over Scott Redding. Lowes was cool throughout his entire career, fighting on the podium and finishing third.

 

The Tissot-Superpole, also held in the rain, was quite tough for Rea, who had crashed during the morning's FP3 session. However, he managed himself and finished third. Just behind him crossed Lowes in fourth position.

The WorldSBK fan is lucky, and he knows it. In the same weekend, up to three races are held, of different duration and with different results. Sunday started well for Jonathan Rea, who won the sprint race in cold and rainy conditions. Lowes kept up with him and became the biggest threat to his teammate, who signed his 300th victory in this category.

 

The second race of the day promised to lift Kawasaki to the World Championship title, as Jonathan Rea only needed a third position to clinch the sixth crown for the team. Unfortunately, or to give more tension to the championship, Rea finished fourth, so he was left without the triplet, as happened in Portimao. With one round remaining, Rea has 340 points and will only need to add 3 to the box to rise as the clear winner. He will be able to do it in Estoril (Portugal) in the final round of the WorldSBK championship from October 16 to 18.

Rea lascia il leader di Montmeló

Il Kawasaki Racing Team ha giocato in casa questo weekend del WorldSBK. Il circuito di Barcellona-Catalogna a Montmeló ha ospitato una nuova gara di questo strano ma divertente 2020. Il tempo è cambiato durante le prove libere e le qualifiche, passando dall'asfalto asciutto del mattino alla prevista pioggia del pomeriggio. Per fortuna Rea e il suo team hanno potuto lavorare sull'impianto frenante per trovare l'equilibrio necessario. Il pilota spagnolo è stato il più veloce nel pomeriggio, su una pista scivolosa. Lowes è arrivato guarito dai suoi problemi di salute ma si è dovuto accontentare della 14° posizione nelle prove libere, un tocco che lo ha aiutato a conoscere meglio la sua moto in condizioni avverse.

 

Anche nelle prime ore di sabato il tempo non è stato d'aiuto, ma Rea e Lowes sono entrati nelle FP3, chiudendo rispettivamente primo e settimo. I piloti del Kawasaki Racing Team hanno dato il massimo durante il turno di qualificazione e Rea era di 2,62 secondi davanti a Scott Redding. Alex non era abbastanza a suo agio con l’estremità posteriore ma ha lottato per finire tra i primi dieci.

 

La Tissot-Superpole è stata più o meno la stessa per Rea, che ha ottenuto il suo quarto successo consecutivo e la 27esima vittoria in carriera. Dati che lo rendono il terzo miglior pilota nella storia del WorldSBK, un traguardo che speriamo possa superare. Lowes è arrivato ottavo nella gara sprint, che gli ha permesso di guadagnare una posizione per l'inizio delle gare lunghe in Catalogna.

 

Era l'ora della gara e il sole aveva asciugato la pista di Montmeló. Il ritmo è aumentato e Rea si è sentito a suo agio ai comandi della Ninja ZX-10RR, permettendogli di guidare la corsa fino alla bandiera a scacchi. Inoltre, il pilota ha stabilito un nuovo record sul giro e la sua nona vittoria nel 2020. Si è potuta sentire la sua felicità alla fine della giornata di sabato quando ha risposto alle domande della stampa. Jonathan Rea, ha dichiarato: “È stato molto bello vincere qui. Ho avuto molte motivazioni in questa gara. È la gara di casa, della mia squadra, e Ana Carrasco non poteva essere qui nel WorldSSP300, quindi questa vittoria è stata per lei, e anche per mio nonno, visto che oggi ricorre il 27° anniversario della sua morte. L'ho usato per darmi forza per la gara, non riposarmi mai e non mollare mai.

 

La domenica è stata qualcosa di diverso per i piloti KRT, che non hanno brillato come il giorno prima. Ciò non significa che Rea non abbia dato il massimo sin dalla mattina presto, durante la Super Pole Race, lottando con un Van der Mark di grande successo. Infine, il pilota Kawasaki ha tagliato la prima bandiera della giornata al secondo posto seguito da Loris Baz. Lowes ha concluso questo veloce test in settima posizione. Un risultato quasi identico all'ottava posizione che avrebbe ottenuto nella gara di domenica. Una gara più complicata del previsto per Rea, che è arrivato quarto, ma non lo ha condizionato in classifica generale. Rimane il leader del WorldSBK 2020 e sarà presentato come tale al Pirelli French Round che si terrà dal 2 al 4 ottobre a Nevers Magny-Cours (Francia).

 

Andiamo Ana Carrasco

Sabato Rea ha indossato una maglia molto speciale. C'era scritto "Ride like a Girl" in onore della pilota Ana Carrasco, che ha subito una grave caduta durante le prove di Estoril. La spagnola si è sottoposta due volte a un intervento chirurgico alla schiena, per una frattura alla colonna vertebrale toracica. Da Puig vogliamo inviarle tutto il supporto e la forza del nostro team. Speriamo di vederla presto in moto!

Rea più leader che mai

Il secondo weekend al MotorLand Aragón è stato promettente per il Kawasaki Racing Team. Le sessioni a tempo servivano come antipasto, per mostrare il buon ritmo che avrebbero mantenuto nonostante le circostanze. Jonathan Rea e Alex Lowes sono arrivati ​​rispettivamente secondo e terzo, a pochi millesimi dal leader. I risultati di sabato sono stati più che positivi, con un secondo posto di Rea e un ottimo lavoro di Lowes. Domenica il pilota KRT ha proseguito con lo stesso ritmo, con una seconda posizione in Superpole e una vittoria in gara due.

 

Sabato Lowes ha subito un grave attacco di influenza intestinale che lo ha indebolito al punto che non ha potuto gareggiare nelle FP3 e ha dovuto partire dalla 10a posizione. Rea, invece, è partito dalla pole. La gara inaugurale del round di Teruel, anch'essa disputata al MotorLand Aragón, è stata molto promettente sin dall'inizio di sabato. La partenza del pilota a bordo della sua Kawasaki è stata impeccabile ed è rimasto primo fino al 18° giro, momento che Michael Rubén Rinaldi ha sfruttato per prendere il comando. Alla fine è riuscito a ottenere 20 punti, molto importanti per mantenere la leadership del campionato, soprattutto perché Scott Redding è caduto. La grinta di Lowes lo ha portato dalla decima alla sesta posizione, valida per ottenere dieci punti in classifica generale.

 

La domenica è stata una giornata difficile per Alex Lowes, che soffriva ancora di influenza intestinale. Un evento che non gli ha impedito di salire sulla sua moto per gareggiare nella Tissot-Superpole. Ha concluso sesto dopo aver segnato il giro più veloce, nonostante il dolore. Rea ha preso il comando all'inizio della gara sprint, ma Scott Redding lo ha superato al secondo giro e lo ha tenuto fino alla fine. La gara era diversa. Rea ha optato per un pneumatico posteriore convenzionale e ha aspettato il suo tempo. Il resto dei rivali ha montato una morbidissima SCX e, dopo aver mantenuto una lotta per la prima posizione, hanno iniziato a consumare le gomme fino a essere sorpassati dal pilota Kawasaki.

 

Redding ha firmato una terza posizione, lasciando Jonathan Rea in testa al campionato con un vantaggio di 36 punti. Lowes ha combattuto come un titano e ha preso il quinto posto. Ha aggiunto 11 punti per rimanere a soli 20 dietro al terzo posto in campionato. La prossima gara si svolgerà anche in Spagna, più precisamente nelle terre del team KRT: Montmeló. Il sesto round del WorldSBK si terrà dal 18 al 20 settembre.

 

Una domenica da dimenticare

Ana Carrasco è arrivata al quarto round del WorldSSP300 con grande entusiasmo. Il primo round a Teruel è stato molto difficile, con molti cambi di posizione e piloti in lotta per i primi posti. Carrasco ha guidato per un po' ma alla fine è arrivato 5°. Un risultato che non è riuscita a mantenere domenica dopo essere stata lunga in due turni mentre lottava per le prime posizioni. Errori che l'hanno portata a tagliare il traguardo in 22° posizione. Nonostante questo, il pilota spagnolo ha lasciato una rimonta per la storia, degna della MotoGP. Ana rimane al 4° posto in campionato, 31 punti dietro Buis, leader del WorldSSP300 prima della prossima gara sul circuito di Barcellona-Catalogna.

Jonathan Rea vince ad Aragon

Le moto e la passione del WorldSBK sono tornate in Spagna lo scorso fine settimana. Il circuito MotorLand Aragón ha ospitato un'altra prova di questo curioso e strano Mondiale, senza i tifosi. Tuttavia, le cose non sarebbero potute andare meglio per il Kawasaki Racing Team e Jonathan Rea. Il nordirlandese non è sceso dal podio e il suo compagno di squadra, Alex Lowes, è riuscito a risalire in sella alla sua moto dopo la caduta di sabato.

 

La prima giornata ad Aragon è iniziata con una partenza spettacolare di Alex Lowes, che è riuscito a entrare per primo in alcune curve. Purtroppo ha subito un highside che lo ha escluso dalla gara ma senza grossi infortuni. Jonathan lo ha preso in consegna ed è rimasto in prima posizione per sette giri, quando è stato superato da Redding. Rea ha lottato per quella vittoria ma a pochi giri dalla fine è andato lungo alla curva 12. Una battuta d'arresto che lo ha portato a lottare per la seconda posizione con Chaz Davies. Alla fine ha perso il duello e si è dovuto accontentare di una terza posizione nella sua prima gara ad Aragon.

Ovviamente Rea non ha perso la Tissot-Superpole. Inoltre, ha ottenuto la 25esima pole della sua carriera e un nuovo record sulla pista spagnola con il tempo di 1'48.860. Dall'altro lato, Lowes ha ottenuto il quarto miglior tempo ed è partito dalla seconda fila della griglia.

 

La domenica è stata ancora meglio per i membri del nostro Kawasaki Racing Team. Rea ha approfittato della prima fila della griglia per attaccare come mai prima d'ora durante la gara sprint di 10 giri. Scott Redding ha cercato di tenere il passo con il pilota ma non ha potuto fare nulla contro il passo della Kawasaki. Alex Lowes ha superato Chaz Davies e ha concluso sesto.

 

La dinamica è proseguita nella seconda gara di domenica. Jonathan Rea è uscito vittorioso ed è tornato in cima alla classifica WorldSBK, in testa dopo aver vinto l'Aragón DOC Prosecco Round. La vittoria nello Sprint gli ha dato l'energia per scappare nei primi minuti. Scott Redding non è stato abbastanza concentrato, né veloce, per mantenere la seconda posizione. Tutto sembrava sotto controllo finché Rea non ha commesso un errore a quattro giri dalla fine. Un errore di cui Chaz Davies ha approfittato per sorpassarlo e rendere le cose molto interessanti nelle ultime curve. Il cinque volte campione del mondo ha mantenuto la calma per riconquistare la sua posizione e finire al comando della gara, ottenendo così la sua quarta vittoria in questa stagione. Lowes è arrivato nono dopo una gara molto intensa per la settima posizione.

 

Carrasco a soli due punti dal leader

Anna Carrasco ha concluso la prima gara al MotorLand Aragón come leader del Campionato del Mondo WorldSSP300. Il modo in cui è riuscita a farlo è stato più impressionante del fatto che ha finito come leader. Il corridore murciano è partito dall'undicesima posizione in griglia. Ha dovuto lottare molto duramente per raggiungere le prime posizioni. Un gruppo di 10 piloti ha lottato per la vittoria ma Carrasco ha aspettato e ha attaccato a metà gara, passando dal 10° al 5° posto. Presto si è piazzata alle spalle dell'olandese Jeffrey Buis al secondo posto, posizione che ha mantenuto e che le ha permesso di finire sabato in testa alla classifica.

 

La gara di domenica non è stata così positiva per Carrasco. È partita dalla quarta linea dello schieramento e, nonostante fosse salita velocemente in ottava posizione, si è dovuta accontentare di tagliare il traguardo in sesta posizione. Buis ha concluso il weekend al vertice della classifica, a soli due punti dal pilota della Kawasaki Provec WorldSSP300.

Triple win for the Kawasaki Racing Team

The Kawasaki Racing Team arrived to Portimao with the main objective of stealing the lead from Scott Redding, a challenge that motivated rider Jonathan Rea like never to leave Portugal with a triplet under his arm. The second round of racing, of this strange season, could not have started better for the Kawasaki team. After getting the pole, Jonathan Rea got his first win on Saturday, with hardly any complications. The high temperatures did not prevent the champion from achieving his tenth crown on the 4.59-kilometer Portuguese circuit. Alex Lowes lost some positions in the first turns and had to fight to cross the finish line in fourth position, after some other interesting fight with his rivals.

 

With Rea's victory, Kawasaki signs its 150th triumph in its history in the WorldSBK Championship since its first participation in 1988. In addition, the rider won the first trophy in a long-distance race after the sprints (Superpole Race) of 10 laps of Australia and Spain.

 

Sunday's races confirmed Jonathan Rea's hot streak, closing a perfect weekend on a driver's fetish circuit. The Algarve track has become a favorable environment for the five-time world champion, who returns home with the WorldSBK leadership with 136 points, four points ahead of Redding (132) and well in front of Razgatlioglu (103). The second round of races at Portimao started with victory in the Superpole Race, with almost three seconds of margin over the second. An advantage that he maintained in the race, taking 4.3 seconds from the next rider. Alex Lowes, on the other hand, was able to finish fourth in the 10-lap sprint but crashed on the eighth lap of Sunday's race. Luckily, he won't have to wait too long to get his revenge in the next round, which will be held in Motorland (Aragon) from August 28-30.

 

Carrasco with a win-lose weekend

The weekend in Portimao has been like a roller coaster for Ana Carrasco, from the Provec Racing team. After a splendid opening day, in which she took victory on Saturday's race, Carrasco did not score points on Sunday's round.

 

The last race was the most interesting for the spectator but also the most stressful for the rider. Despite the opening a gap during the first few laps, a Kawasaki rider managed to catch it and overcome it before finishing the scheduled 10 laps. Three laps from the end and in her fight for the points, Ana Carrasco did not detect the red flag that indicated an accident in the first positions. This mistake led her to fall next to Boot-Amos in Turn 5 and she could not reach the Park Fermé in the next 5 minutes. For this reason, the organization did not take into account their result in the last lap that she crossed the finish line and she finally did not score any points.

Il Kawasaki Racing Team torna al 100%

Le gare tornano anche al campionato WorldSBK. I piloti del Kawasaki Racing Team si sono preparati per il ritorno, svoltosi questo fine settimana sul circuito di Jerez de la Frontera. Le temperature hanno raggiunto i 34 gradi Celsius durante la FP2 ma, nonostante le dure condizioni, Jonathan Rea e Alex Lowes hanno chiuso il primo giorno rispettivamente in seconda e decima posizione. Rea è stato a meno di un secondo dal pilota più veloce, un grande segno del risultato che stava arrivando.

 

Più di cinque mesi dopo, sabato scorso, 1 agosto, si è svolta la prima gara post-covid-19. L'Australia ha lasciato Lowes come leader di una stagione che sarà probabilmente ricordata da tutti, fan e piloti. Domenica si è svolta la gara di sprint a 10 giri per concludere la giornata con la seconda gara, prevista per 20 giri. Prima delle gare, si sono svolte la sessione FP3 e poi la Superpole, che ha deciso le posizioni della griglia per la gara uno e la gara della Superpole.

 

La prima gara è stata in gran parte guidata da Jonathan Rea, pilota del Kawasaki Racing Team. Un totale di 23 piloti hanno iniziato la prima gara a Jerez, sotto un sole caldo che ha innalzato la temperatura della pista a 60 gradi Celsius. Rea ha guidato per 15 giri fino a quando, con la gomma al limite, ha dovuto conservare per difendere altre vittorie. Alex Lowes ha concluso in nona posizione, lasciandolo in seconda posizione in classifica generale, proprio davanti al suo compagno di squadra Rea.

 

La Superpole era diversa. Jonathan Rea è riuscito a qualificarsi in seconda posizione con il suo Ninja e ha finito per segnare la vittoria di domenica in questo evento. La gara di "sprint" si è svolta alle 11 del mattino e ha lottato per finire entro 0,55 secondi da Scott Redding, abbastanza per conquistare la sua vittoria al 90° WorldSBK. Un record storico da quando Rea si è unito al team Kawasaki nel 2015. Alex non è riuscito a trovare il suo ritmo nella Superpole e ha dovuto accontentarsi del settimo posto.

 

La seconda gara, svoltasi dopo lo "sprint", è servita a cambiare ruolo. Alex Lowes è rimasto dietro a Rea fino a quando, finalmente, lo ha superato per salire sul secondo gradino del podio. Jonathan ha concluso quest'ultimo round al sesto posto, che gli ha permesso di mantenere il secondo posto nella classifica finale, seguito da Lowes e 14 punti dietro Redding.

 

Le Superbike torneranno il prossimo fine settimana in Portogallo con un nuovo round di gare dal 7 al 9 agosto.

 

Primo podio per Ana Carrasco

Buone notizie hanno seguito anche il team Kawasaki Provec di Ana Carrasco al WSSP300. Il pilota ha mantenuto un ritmo eccellente per tutto il fine settimana, lottando per il podio nella prima gara di Jerez de la Frontera. Dopo un contatto con un altro pilota, Carrasco è arrivato settimo nella prima gara. Un risultato che avrebbe potuto recuperare domenica, a partire dalla quarta posizione in griglia grazie al risultato ottenuto nella Superpole di sabato. Ana Carrasco ha fatto il giro più veloce della gara cercando di raggiungere i primi due ma ha finito per tagliare il traguardo in terza posizione. Infine, Race Direction ha vietato il secondo con cinque secondi per superare i limiti della pista. Una penalità che l'ha spostata al secondo posto e che lei stessa ha riconosciuto: “Questa seconda posizione è molto importante per il campionato e voglio ringraziare la squadra e tutti gli sponsor perché hanno lavorato così duramente in questo difficile periodo per essere qui oggi."

WorldSBK in Qatar

Il 24, 25 e 26 ottobre, si è svolta l'ultima gara della stagione al Losail International Circuit in Qatar. L'unico appuntamento sul calendario in cui i piloti WorldSBK corrono di notte.

L'azione in pista è iniziata giovedì con le prove libere. Jonathan Rea ha fatto il secondo miglior tempo, mentre il suo compagno di squadra, Leon Haslam, era 12°. Anche se le sessioni di allenamento sono state fatte anche di notte, l'umidità e le alte temperature sono state una sfida per i piloti e le squadre.

Venerdì scorso è stata giocata l'ultima Superpole e ancora una volta Jonathan Rea ha conquistato la prima posizione ottenendo un totale di sette poli in questa stagione. Leon Haslam partiva dalla sesta posizione.

Jonathan Rea ha capitanato durante i 17 giri di Gara 1 e ha vinto la quindicesima vittoria in questa stagione. Leon Haslam ha avuto una dura battaglia dopo aver superato la collisione con un altro pilota e dopo essere andato fuori pista, ma è riuscito a finire quinto.

Dopo la fine della prima gara del fine settimana, Kawasaki è stato proclamato vincitore del Campionato Produttori con una performance impeccabile.

Domenica scorso ha avuto luogo l'ultimo Tissot-Superpole della stagione dove Jonathan Rea ha guidato di nuovo e ha vinto lasciando Álvaro Bautista 2.027 secondi di distanza. Leon Haslam ha combattuto con determinazione e finito quarto.

L'attuale campione del mondo ha concluso la stagione al top del podio dopo aver vinto l'ultima gara in Qatar. Jonathan Rea dice addio con 663 punti in campionato, 165 in più rispetto al suo più vicino concorrente.

Leon Haslam ha avuto un'esperienza positiva e negativa nel suo ultimo giorno a Kawasaki. Dopo una buona prestazione nella gara ‘sprint nella seconda gara la tenuta della sua ruota anteriore è caduta e ha dovuto accontentarsi del nono posto.

Anche il campionato SuperSport300 ha disputato l'ultimo evento di questa stagione sul circuito internazionale di Losail.

Il pilota della Kawasaki Provec Racing team Ana Carrasco è finito quinto. Dopo essere stata il pilota più veloce durante tutto il weekend, Ana ha fatto una grande partenza in gara e dopo pochi giri finali disputati e con diversi tocchi, ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Ana Carrasco chiude la stagione al terzo posto nella Coppa del Mondo, dietro ai piloti Kawasaki Manuel González e Scott Deroue.

Questo chiude la stagione WorldSBK fino a febbraio 2020, dove il primo appuntamento avrà luogo presso il circuito di Phillip Island in Australia.

 

WorldSBK in Argentina

L'11, 12 e 13 Ottobre si è svolto il penultimo appuntamento della stagione nel circuito argentino di San Juan Villicum.

I tempi dei piloti WorldSBK durante il primo giorno di allenamento non erano come previsto a causa di sporco sull'asfalto. I piloti hanno trovato una pista scivolosa ed hanno girato quattro secondi sotto il miglior tempo del 2018. Rea ha lavorato a ritmo e si è piazzato secondo in classifica generale. Haslam ha subito una sfortunata caduta e si è ferito ginocchio e pollice. Anche così, è tornato in pista ed era settimo.

Sabato i piloti si sono ritrovati con una pista polverosa che ha reso difficile l'allenamento mattutino. Nella Superpole, Jonathan Rea si è qualificato come terzo pilota più veloce, mentre Leon Haslam è uscito dalla 14esima posizione.

Nella prima gara del fine settimana, Rea ha combattuto con altri tre piloti durante i primi giri. La lotta rimase fino a quando Álvaro Bautista, il vincitore della gara, aprì la strada. Rea rimase secondo davanti a Razgatlioglu.

Haslam ha dovuto fare un grande sforzo per ottenere la sesta posizione dopo esser partito dalla quinta fila della griglia. Il pilota KRT non aveva mai corso prima a Villicum.


Domenica, i piloti hanno giocato il Superpole ‘Sprint Race’ dieci giri dove Jonathan Rea ha vinto la vittoria diventando il vincitore del 2019 Tissot-SuperpoleAward. Haslam era ottavo dopo aver lasciato la 14esima.

Nella seconda prova, Rea ha combattuto durante i primi giri con Álvaro Bautista fino a quando l'attuale campione del mondo è riuscito a scappare e segnare la seconda vittoria della giornata.
Il suo compagno di squadra, Haslam, è arrivato decimo dopo aver perso il vantaggio dopo lo scontro con un altro pilota.

I risultati di Jonathan Rea e Leon Haslam di questo fine settimana in Argentina sono stati sufficienti perché il Kawasaki Racing Team sia proclamato vincitore del campionato del team WorldSBK. Kawasaki è in testa alla classifica dei produttori con 37 punti.
L'ultimo appuntamento del calendario si terrà presso il Losail International Circuit, in Qatar, dal 25 al 27 Ottobre.

 

World SBK su Magny Cours

Il 27, 28 e 29 Settembre si è svolto l'ultimo evento del Campionato Mondiale Superbike sul circuito francese di Magny Cours.

Le prove libere di venerdì erano bagnate a causa della pioggia che è caduta al mattino. Tuttavia, Leon Haslam è riuscito ad essere il secondo pilota più veloce, mentre il suo partner, Jonathan Rea, era settimo. Entrambi i piloti hanno installato le loro moto e raccolto informazioni sufficienti.

Sabato scorso, i piloti mondiali SBK hanno giocato la Superpole sul bagnato. Jonathan Rea è riuscito a qualificarsi per primo, ottenendo la sesta pole della stagione. Dopo essere uscito nella corsa, Rea non è riuscito a staccarsi dai suoi inseguitori ed è stato protagonista in alcune battaglie. Il più prominente fu l'ultimo quando Toprak Razgatlioglu lo raggiunse inaspettatamente, ottenendo così la prima vittoria per il turco. Haslam è riuscito a qualificarsi terzo, ma una sfortunata caduta senza conseguenze ha lasciato il pilota senza opzioni per segnare.

Il giorno dopo, i piloti hanno giocato la gara Tissot-Superpole dove Rea ha finito secondo e Haslam nono. Nella seconda gara di Magny Cours, Jonathan Rea non ha voluto perdere la prima opportunità che gli è stata offerta per assicurarsi il campionato ed è stato proclamato campione del mondo di WorldSBK per la quinta volta di fila.

Dopo aver iniziato la gara, il suo rivale Álvaro Bautista è stato costretto a ritirarsi dopo uno scontro con Razgatlioglu. In questo modo Rea è stata in prima posizione per vincere il campionato in modo matematico. Il suo inseguitore durante la gara, Michael Van der Mark, non lo rese facile e fu protagonista di alcuni sorpassi, ma finalmente Jonathan Rea riuscì ad aprire un varco e a conquistare la prima posizione, diventando campione cinque volte. Nessuno prima aveva vinto cinque titoli mondiali di SBK, tanto meno consecutivamente.

Haslam ha avuto una domenica difficile dopo la caduta di sabato e qualche disagio nella spalla, anche così, ha finito in settima posizione.

Il World SBK ha ancora due appuntamenti in sospeso sul calendario. Il prossimo sarà dall'11 al 13 Ottobre in Argentina.

Anche il campionato SuperSport300 ha disputato la sua gara questo fine settimana sul circuito francese. Il corridore Ana Carrasco ha ottenuto la vittoria in Magny Cours, davanti a Manuel González, che è stato proclamato campione del mondo di WorldSSP300. L'ultima gara della stagione sarà in Qatar il 26 Ottobre.

World SBK in Portimao

Dopo una lunga vacanza, lo scorso fine settimana il pilota della WorldSBK è tornato in azione al circuito Portimao in Portogallo. Nello stesso luogo in cui si sono svolti i test ufficiali del campionato due settimane fa.

 

Jonathan Rea ha guidato il primo giorno di prove libere, collocandosi al primo posto nel PQ1 e al secondo nel PQ2. Comunque, è stato il più veloce grazie al buon tempo che ha fatto nella prima sessione. Leon Haslam si è classificato sesto. Ha presentato alcuni problemi durante il 2º PQ ed è finito dodicesimo. Nondimeno, è finito tra i primi sei nelle liste combinate. Entrambi i piloti si sono preparati per la prima gara del fine settimana, confermando i dati estratti dal test di pochi giorni fa.

 

Dopo la FP3 di sabato, la Superpole è stata giocata dove Jonathan Rea ha stabilito un nuovo record con un 1’40.372, ottenendo così la pole. Da dietro avrebbe lasciato il suo compagno di squadra Leon Haslam, che ha ottenuto il secondo posto sulla griglia. Alla partenza, Rea ha mostrato un ritmo forte e nessuno poteva sfidarlo. Neanche il suo rivale più vicino, Álvaro Bautista, che è caduto in 16º posizione alla fine del primo turno. In questo modo, Rea ha ottenuto la decima vittoria di questa stagione.

 

Leon Haslam non ha avuto una gara facile. Non è stato in grado di difendersi sul rettilineo quando Bautista è arrivato negli ultimi due giri. Anche così, ha vinto il suo duello personale con Toprak Razgatiloglu e il pilota KRT è stato premiato con il quinto posto.

 

Domenica scorsa ha avuto luogo la Superpole Tissot, dieci giri in cui Jonathan Rea ha vinto una nuova vittoria, davanti a Bautista. Haslam era quinto, dietro Razgatlioglu.

Nella seconda prova, Rea ha guidato i primi giri davanti a Razgatlioglu e Haslam, ma Bautista ha preso il comando al sesto giro. Il pilota Ducati ha faticato a tagliare il vantaggio, ma è arrivato secondo, davanti a Razgatlioglu, terzo. Haslam finito la gara in quinta posizione, ottenendo così una tripletta.

 

In assenza di tre appuntamenti per finire la stagione, Jonathan conduce il campionato a 91 punti su Alvaro e Leon, al quinto posto, davanti a Toprak.

Questo fine settimana è stata giocata anche la Coppa del Mondo Supertsport300 dove il pilota di Kawasaki Ana Carrasco si è piazzata al secondo posto del Campionato del Mondo WorldSSP300 a 43 punti di distanza dal leader, con altri due piloti.

 

Il campione del mondo ha ottenuto un terzo posto in Portimao. Grazie ad una buona partenza, potrebbe essere inserito nel gruppo di testa, ottenendo il terzo gradino del podio. In questo modo Ana finisce il settimo round del campionato e si trova in terza posizione in campionato, con 81 punti e 47 del leader. Mancano solo due gare per finire la Coppa del Mondo.

Il prossimo appuntamento sarà dal 27 al 29 Settembre sul circuito francese di MagnyCours.

9º Round Mondiale di SBK a Laguna Seca

Il 23, 13 e 14 Giugno, il nono round del World SBK si è svolto presso il mitico circuito di WeatherTech Raceway a Laguna Seca, in California (Stati Uniti).

Venerdì si sono svolte le prove libere dove Jonathan Rea e Leon Haslam sono stati rispettivamente il secondo e il quinto pilota più veloce. Entrambi i piloti si sono concentrati sulla configurazione delle loro moto e la scelta di pneumatici, soprattutto Haslam che non corre su questa pista dalla stagione 2015.

Sabato Jonathan Rea ha conquistato l'ottava pole della stagione, mentre Leon Haslam si è piazzato quinto in classifica. In gara, Rea ha sfruttato il suo vantaggio per anticipare i suoi concorrenti e si è fermato per primo durante i 25 giri che sono durati la gara ottenendo così il massimo dei punti. Il suo rivale più vicino, Álvaro Bautista ha subito una caduta e, pur rientrando in gara, non ha potuto segnare punti. Rea ha finito la gara a 5.693 secondi rispetto al secondo classificato, Chaz Davies. Leon Haslam, partito dalla seconda fila della griglia, ha subito una caduta nel cavatappi durante il quarto giro che non gli ha permesso di continuare in gara.

Domenica scorso la 'Sprint Race' è stata ridotta da dieci a otto giri dopo una bandiera rossa dopo la caduta di due piloti. Álvaro Bautista ha subito la seconda caduta del fine settimana lasciandolo fuori pista. Rea ha vinto la 'Sprint Race' stabilendo un nuovo record di 1'22.700 mentre Haslam ha finito in quinta posizione, recuperato dopo l'incidente di sabato.

Nella seconda prova di domenica Jonathan Rea ha combattuto al fianco di Chaz Davies per la vittoria finendo in seconda posizione. Haslam ancora una volta ha dimostrato il suo potenziale finendo al sesto posto nonostante la mancanza di forza nella mano sinistra e un braccio sinistro e spalla con eccessiva fatica dopo la caduta subita il giorno precedente.

Con questo round completato, Jonathan Rea va in vacanza con 433 punti. Aumenta il suo vantaggio a 81 punti rispetto ad Álvaro Bautista, che si posiziona secondo con 352 punti, davanti ad Alex Lowes con 220, Michael van der Mark con 215, Haslam con 202 e Razgatliogly con 191.

Ora i piloti WorldSBK possono riposare e avere una lunga vacanza estiva fino al prossimo incontro che sarà a Portimao dal 6 all’ 8 Settembre. Prima di questo, Rea, Haslam e Razgatlioglu gareggeranno nelle 8 ore di Suzuka e poi andranno ad un test ufficiale WorldSBK per tutti a Portimao alla fine di Agosto.

8º Round Mondiale SBK a Donington Park

Il quinto round del campionato mondiale SBK si è svolto il 5, 6 e 7 Luglio presso il leggendario circuito di Donington Park, nel Regno Unito. Un appuntamento davvero speciale per i due piloti del Kawasaki Racing Team che corrono in casa.

Durante le prove libere di venerdì, Jonathan Rea e Leon Haslam si sono piazzati rispettivamente quarto e quinto. Durante il PQ2 tutti i piloti hanno migliorato i loro tempi in condizioni di caldo. I piloti della KRT si sono concentrati sul trovare la migliore configurazione per le loro moto.

Jonathan Rea ha vinto la prima gara del fine settimana, dichiarata bagnata. Dopo aver lasciato la seconda posizione sulla griglia, ha fatto una prestazione perfetta terminando con un gap di più di 11 secondi rispetto al secondo, Tom Sykes. Leon Haslam andò a fianco del suo compagno di squadra e dopo aver combattuto con Tom Syes e Loris Baz difesero il terzo gradino del podio.

Dopo aver concluso questa prima gara e con altri due in attesa di giocare, Jonathan Rea ha preso la leadership del campionato per la prima volta in questa stagione.

Dopo la gara bagnata di sabato, la domenica i piloti si sono asciugati. Nella gara Tissot Superpole che ha avuto luogo la mattina, Jonathan Rea ha combattuto con Tom Sykes per la vittoria. Riuscì a superarlo e segnò la distanza fino alla fine della gara dopo una bandiera rossa. Il motore di un altro pilota si è rotto e l'olio si è versato in pista causando diverse cadute, tra cui quella di Tom Sykes che dopo aver ottenuto il secondo posto non poteva raggiungere la corsia dei box con la sua moto ed era fuori dalla classifica. In questo modo Razgatlioglu e Haslam occupavano il secondo e terzo posto.

Nella seconda gara, Rea ha ribadito la sua leadership dopo aver combattuto con Razgatlioglu prendendo la terza vittoria di un weekend perfetto. Haslam partito dalla terza posizione è stato superato da Álvaro Bautista e Alex Lowes, piazzandosi al quinto posto.

Dopo aver concluso questo round, Rea si posiziona al primo posto del campionato con 376 punti di vantaggio su Álvaro Bautista con 352. Haslam è quinto con 187 punti.

Il prossimo appuntamento avrà luogo il prossimo fine settimana a Laguna seca, dal 12 al 14 Luglio.

In parallelo, Ana Carrasco ha giocato anche questo fine settimana un altro appuntamento nel campionato SuperSport300. Dopo aver iniziato la gara, Ana Carrasco si è vista a terra per l'errore di un altro pilota al primo giro. La Murcia è tornata in pista ma ha finito diciannovesimo senza ottenere punti.

E' stato un weekend molto accidentato, infatti altri candidati per il titolo non hanno aggiunto punti per il campionato. In questo modo Ana rimane in seconda posizione a pari punti con il terzo e quarto posto.

Avranno un'altra opportunità a Portimao (Portogallo) il prossimo 8 Settembre.

7º round mondiale di SBK a Misano

Il 21, 22 e 23 Giugno si è svolto il settimo round del World SBK sul circuito italiano di Misano “Marco Simoncelli”.

Venerdì, la sessione di prove libere si è conclusa dove Jonathan Rea è stato il secondo pilota più veloce nella combinazione, mentre Leon Haslam è stato il decimo. È stata una giornata segnata da molte cascate in cui anche i piloti KRT hanno sofferto senza conseguenze.

La pioggia è stata protagonista Sabato, anche se così, i piloti del World SBK hanno potuto girare al Tissot-Superpole su una pista asciutta dove Jonathan Rea ha ottenuto la pole a 0.335 secondi dal suo rivale più vicino. A posteriori, arrivò la tempesta che provocò tre tentativi di contestare la gara che finalmente arrivò a 18 giri.

Nel primo tentativo fallito i piloti hanno fatto solo tre giri. Non hanno segnato, ma hanno modificato l'ordine di partenza per il secondo tentativo, che è stato anche fermato da un'altra bandiera rossa a causa di forti piogge. Il terzo e ultimo tentativo è stato contestato un'ora più tardi dove Rea e Lowes sono sfuggiti al gruppo e hanno combattuto per la prima posizione fino a quando Lowes cadde e Rea vinse con un vantaggio di 3.692 secondi.Haslam ha avuto una carriera promettente, ma una caduta lo ha costretto a lasciare dopo aver rotto il poggiapiedi e la leva del cambio della sua moto.

La domenica non c'era traccia della pioggia ed era possibile disputare tutte le attività in pista normalmente. Prima della seconda gara i piloti hanno partecipato alla gara Tissot-Superpole di dieci giri dove Haslam ha finito sul terzo gradino del podio. Jonathan aveva guidato la corsa ma un fallimento in una curva lo ha fatto cadere e perdere alcune posizioni. Anche così, ha finito la gara in quinta posizione.

Con la pista asciutta i piloti hanno fatto la seconda gara del fine settimana dove Alvaro Bautista ha approfittato velocemente ma una caduta nel secondo round lo ha portato via dalla vittoria che finalmente era per Jonathan Rea.Accompagnato sul podio da Toprak Razgatlioglu che ha concluso secondo e Leon Haslam che ha finito terzo. Un podio completo per Kawasaki.

Dopo aver concluso questo round dove Rea ha raggiunto 41 punti dal leader, ora si sposta a soli 16 con chiare opzioni per ottenere il campionato. Haslam è quinto in classifica con 153 punti.

Questo fine settimana è stata eseguita anche un'altra gara SuperSport300 dove Ana Carrasco ha vinto la prima vittoria della stagione con il Kawasaki Racing Team. Un atteso primo posto che è venuto dopo aver iniziato dalla prima fila della griglia e ora spera solo di tornare nel prossimo turno che si svolgerà dal 5 al 7 Luglio a Donington Park.

6th World SBK Round in Jerez

[Questo testo è stato tradotto in italiano. Ci scusiamo per l'inconveniente.]

On June 7, 8 and 9, the sixth round of the Superbike world championship took place on the Jerez - Angel Nieto circuit.

 

On Friday, the free practice sessions took place in which Jonathan Rea was the third fastest. The pilot focused on the configuration of the bike and the best choice of tires. Leon Haslam took 9th position during FP1. He found an ideal setup for the race that made him improve to 7th position on the list during FP2.

 

On Saturday, Rea started from pole position in a difficult race for the reigning world champion where during the whole race he had grip problems. It was surpassed by the first classified, Alvaro Bautista and fought with the Yamaha for the podium. On the last lap he tried to overtake Alex Lowes but they collided and he went to the ground. The FIM decided to sanction Rhea with a position so it finally qualified 4th. His teammate Haslam started in fifth place but the complicated grip on the track made him fall to ninth position in the race.

 

On Sunday, Rea returned to repeat the podium obtaining the fourth and second place. Haslam was sixth and fifth, getting important points for the championship.

 

Jonathan Rea started the Tissot-Superpole race ten laps from the back of the grid after suffering a double penalty on Saturday. Even so, he broke through and finished fourth. Haslam was sixth after starting in fifth place.

 

The second race had an unexpected end. Alvaro Bautista fell while leading and Rea took his place for a few laps until Michael van der Mark decided to fight for the first position he finally took after finishing with 18 laps after a red flag. Haslam worked hard to be comfortable on the bike and finished fifth.

 

After this race, the classification of the championship is more adjusted. Bautista leads with 300 points ahead of Rea with 259, followed by Van Der Mark at 188, Alex Lowes at 142 and Haslam at 130.

 

In parallel, the SuperSport300 team also worked hard this weekend where the driver Ana Carrasco played two races with a satisfactory result. The Murcia fought in both races for the first positions occupying the third place of the podium both days.

In this way, he regains positions in the championship placing in sixth position. They will have a new opportunity in the next appointment in the Italian circuit of Misano from June 21 to 23.

REALIZZAZIONE

  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
    • CAMPIONE DEL MONDO MOTOGP CON MARC MARQUEZ - REPSOL HONDA MOTOGP TEAM

      CAMPIONE DEL MONDO WSBK CON JONATHAN REA - KAWASAKI PROVEC RACING TEAM

    • CAMPIONE DEL MONDO MOTOGP CON MARC MARQUEZ - REPSOL HONDA MOTOGP TEAM

      CAMPIONE DEL MONDO WSBK CON JONATHAN REA - KAWASAKI PROVEC RACING TEAM

      CAMPIONE DEL MONDO BRITISHSUPERBIKE CON LEON HASLAM

      CAMPIONE DEL MONDO SUPERSPORT 300 CON ANA CARRASCO

    • CAMPIONE DEL MONDO MOTOGP CON  MARC MARQUEZ - REPSOL HONDA MOTOGP TEAM

      CAMPIONE DEL MONDO WSBK CON JONATHAN REA - KAWASAKI PROVEC RACING TEAM

    • CAMPIONE DEL MONDO DI MOTOGP CON MARC MARQUEZ - REPSOL HONDA MOTOGP TEAM
    • RUNNER DEL MONDO DI MOTO2 CON ALEX RINS - PAGINAS AMARILLAS HP40 TEAM
    • CAMPIONE DEL MONDO DI MOTO3 CON ALEX MARQUEZ - ESTRELLA GALICIA 0,0 TEAM
    • CAMPIONE DEL MONDO DI MOT2 CON POL ESPARGARÓ - PONS TUENTI HP40 TEAM

      RUNNER DEL MONDO DI MOTO 3 CON ALEX-RINS - ESTRELLA GALICIA 0,0 TEAM

    • CAMPIONE DEL MONDO DI MOTO2 CON MARC MARQUEZ - REPSOL CATALUNYA CAIXA TEAM

    • RUNNER DEL MONDO DI MOTO2 CON MARC MARQUEZ - REPSOL CATALUNYA CAIXA-TEAM